MIIKO

ART DIGILAND


7 ottobre 2018 – Teatro del Trionfo di Cartoceto (PU)

TRAMA

Cina del sud, provincia del Fujian, 1679.
Intrighi, misteri e rivelazioni, in un romanzo dove il tempo sembra perdere linearità.
Miiko è una giovane guerriera cino-giapponese, iniziata all’arte del combattimento dal padre samurai.
Dopo la morte dell’amico d’infanzia, Weii, dovuta all’attacco del villaggio da parte di un Generale assetato di potere, parte insieme a tre compagni d’avventura per cercare vendetta. Durante il viaggio inizia ad avere delle visioni dove Weii le mostrerà accadimenti passati e futuri.
Nel cammino troverà una spada molto particolare, avvinta a lei da un legame passato.
Il suo destino, inoltre, sarà intrecciato con quello di un samurai, giunto in Cina proprio per cercare quella spada, del quale si innamorerà.
Per affrontare il Generale, Miiko e gli altri, si ritroveranno in una battaglia impari contro il suo esercito. Feriti gravemente verranno presi in salvo da alcuni monaci, che li porteranno al Monastero dei Cento Stili, luogo di culto e di addestramento alle arti marziali, dove insegnano i migliori guerrieri dell’intera Cina e non solo. Qui attraverso lo studio degli animali del Kung fu, la meditazione e la pratica del Qi Gong, impareranno a scandagliare la propria interiorità affrontando paure e resistenze. Fra difese ed emozioni ricercheranno la migliore espressione di sé.
Miiko imparerà a gestire le visioni che la portano a conoscere cose sulla sua famiglia che ignorava e a superare i limiti della propria mente. Con l’aiuto del monaco a capo del Monastero e di altri maestri, raggiungerà capacità incredibli in grado di farle intuire la compresenza di più dimensioni.
Volontà, coraggio e nobiltà d’animo dovranno scaturire in Miiko e i compagni, per poter camminare a testa alta di fronte ad ogni nuova avventura che si muoverà tra punti di riferimento storici e leggendari.
Un percorso parallelo avrà la spada, che verrà raffinata e potenziata; arma altamente pericolosa nelle mani sbagliate. Miiko dovrà quindi riuscire a tenerla al sicuro da nemici potenti e intelligenti, come il feroce Generale che, spinto da una presenza misteriosa che alimenta le sue manie espansionistiche, è disposto a mettere a repentaglio tutto
l’immenso esercito pur di impossessarsene.
Dubbi, tradimenti, incertezze e drammi familiari. Ogni risvolto devierà dalla strada originaria un destino che sembrava già segnato.
Molti personaggi epici ruotano attorno alla trama principale; sfiorano fatti realmente accaduti e raccontano ognugno la propria storia che in diversi modi si interlaccia con quella dei protagonisti.
I fatti culminano in una grande guerra preannunciata, che coinvolgerà Cina e Giappone, dove saranno in molti a morire. Fra strategie e speranze passeranno momenti in cui la vittoria sembra scontata ed altri in cui la certezza di sopravvivere viene meno.
Miiko verrà colpita da una punta di lancia al petto. In fin di vita fra le braccia dell’amato si ritroverà improvvisamente in una dimensione spazio-temporale parallela; in un altro continente, ai giorni d’oggi, in un luogo che non conosce ma in qualche modo le è familiare.
Finale a sorpresa che collega l’avventura tra antico e moderno, lasciando spazio all’interpretazione del lettore e ad un eventuale secondo romanzo.