Maria Rosaria Omaggio

ATTRICE

A l’Isola il 11 luglio 2019

BIOGRAFIA

Maria Rosaria Omaggio è un’attrice italiana, che lavora attivamente anche all’estero, divenuta popolare giovanissima attraverso il piccolo e il grande schermo, non tralasciando il teatro.
Da anni firma testi e regia, è autore SIAE dal 1981. Ha interpretato 32 film per il cinema, circa 40 serie televisive, 60 spettacoli teatrali, 20 programmi radiofonici, pubblicato 6 dischi e 7 libri, ha girato vari documentari e ha ricevuto 45 premi nazionali e internazionali.
Considerata dalla stampa internazionale l’interprete ideale di Oriana Fallaci, per il film “Walesa, l’uomo della speranza” del premio Oscar polacco Andrzej Wajda, riceve il premio Pasinetti alla LXX Mostra del cinema di Venezia, l’Arechi d’oro e il premio Oriana Fallaci. Continua a darle voce nell’audiolibro Audible-Rizzoli-Mondadori  La rabbia e l’orgoglio” e in teatro col suo spettacolo “Le parole di Oriana – omaggio a Fallaci in concerto”, una sorta di conferenza con impressioni visive su musica, con al pianoforte Cristiana Pegoraro.
Tra i suoi film più popolari, dopo il debutto con “Roma a mano armata” e “Squadra antiscippo” al fianco di Tomas Milian, ricordiamo “Culo e camicia” di Festa Campanile, “Era una notte buia e tempestosa” di e con Alessandro Benvenuti, “II Generale” di Luigi Magni e “To Rome with love” di Woody Allen.
Tra i successi televisivi: “A fari spenti nella notte” di Anna Negri, “Donne di mafia” di Giuseppe Ferrara, “Edera” e “Passioni” per la regia di Fabrizio Costa e l’ultima serie girata in Spagna, “La sonata del silencio” dal best seller di Paloma Sanchez Garnica.
La sua ultima pubblicazione è “Il linguaggio di cristalli, gemme e metalli”, un saggio di 336 pagine con 190 foto, pubblicato a maggio 2018 da Edizioni Mediterranee. Con il cortometraggio “Hey You!”, da lei scritto, diretto e interpretato con musiche della PFM – Premiata Forneria Marconi, presentato in anteprima al Giffoni Film Festival, ha vinto il Premio della Giuria alla IX edizione del Festival Internazionale Film Corto “Tulipani di Seta Nera 2016” in collaborazione con RAI Cinema, miglior regia e migliore colonna sonora al Festival Popoli e Religioni di Terni 2016 e premio regia allo Spoleto Film Festival-Pianeta donna 2018. Palese e sviscerata in teatro la sua passione per la letteratura, soprattutto del ‘900: ha dato voce e volto alle parole di Calvino, Morante, D’Annunzio, Garcia Márquez, Marinetti, Pasolini, Fallaci, Starnone, Coward, Primo Levi, Dürenmatt. Nella stagione 2017-18 firma la regia de “Il fronte delle donne” con Lucilla Galeazzi e levocidoro, spettacolo sulla trasformazione femminile durante la I guerra mondiale, in cui interpreta un prologo da “Parla una donna” di Matilde Serao. Tra le sue regie teatrali vanno citati anche: “Chiamalavita” da opere e canzoni di Italo Calvino, per 10 anni in tour e approdato anche nell’auditorium delle Nazioni Unite a New York e “Il balcone di Golda”, miglior regia e allestimento premio Volterra teatro 2012. Per il Narnia Festival ha messo in scena “Le nozze di Figaro” di Mozart e “Suor Angelica-Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini con l’International Vocal Arts di New York – Leone d’argento Narnia Festival 2017. Il 28 aprile 2019 nell’auditorium Parco della Musica di Roma, per la celebrazione dei cinquecento anni dalla morte di Leonardo Da Vinci, interpreta, firma testo, allestimento e regia dello spettacolo evento “Leonardo Psychedelic Genius”: un viaggio nella sua mente, accompagnati da Monna Lisa, dove la musica rinascimentale diventa moderna, senza tempo, e insieme agli scritti interpretati danno vita a scoperte, invenzioni e congegni vestendo i danzatori in un’esplosione di luci, proiezioni e meccanismi rotanti e cangianti.
Per il suo impegno nel sociale è dal 2005 Goodwill Ambassador UNICEF.
www.mariarosariaomaggio.it /.com